×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 452

di Elena Bardelli*

Da gennaio 2014, dopo un periodo di sperimentazione, è ufficialmente iniziato in alcune scuole toscane il progetto "Omofobia, transfobia e bullismo", approvato e finanziato dalla Regione Toscana (Delibera n. 1137 del 12 dicembre 2011 con lo stanziamento di € 25.500 per il primo anno), patrocinato dall'Ufficio Scolastico regionale e coordinato dall'Avvocatura dei diritti LGBT (lesbiche, gay, bisessuali, transessuali). Tale progetto, rivolto agli alunni e al personale docente e non docente della scuola primaria e secondaria con il fine di contrastare atteggiamenti discriminatori di carattere omofobico e transfobico, è affidato a professionisti affiancati da rappresentanti del movimento pansessuale e dei comitati territoriali Arcigay.

Confcommercio sostiene pienamente l'impegno delle amministrazioni territoriali di Lucca e Pistoia, che intendono sollecitare con forza l'attuazione del progetto relativo al raddoppio e alla velocizzazione della rete ferroviaria tra Viareggio e Firenze.

In particolare, la Regione Toscana ha individuato come prioritario l'intervento nelle tratte Pistoia–Montecatini e Montecatini-Viareggio, per il quale è prevista l'approvazione di un piano definitivo entro giugno. Nei giorni scorsi 39 sindaci delle aree interessate, insieme alle Province di Pistoia e Lucca, hanno sottoscritto una dichiarazione d'intenti che è stata successivamente consegnata direttamente nelle mani di alcuni parlamentari e consiglieri regionali; a ciò seguiranno nelle prossime settimane ulteriori iniziative volte ad accelerare i tempi relativi al rafforzamento delle infrastrutture locali.

In seguito agli incontri tenutisi a Lucca e a Pistoia nell'ultimo mese, infatti, gli amministratori aderenti al protocollo si sono impegnati a promuovere un impegno istituzionale deciso e costante per sostenere l'attuazione del progetto, e a riunirsi nuovamente entro il mese di luglio per verificare l'efficacia delle azioni messe in campo. Confcommercio Pistoia unisce dunque la propria voce a quella dei firmatari, nella convinzione che ora più che mai sia necessario colmare il gap infrastrutturale presente nella parte nord occidentale della Toscana. Il raddoppio e la velocizzazione della linea ferroviaria rappresentano un intervento indispensabile per la mobilità locale, che con questo intervento vedrebbe migliorare in modo esponenziale i collegamenti con la costa e con l'aeroporto fiorentino. Attualmente la linea ferroviaria Viareggio-Firenze attraversa quattro province fortemente urbanizzate e a vocazione turistica, viene utilizzata quotidianamente da decine di migliaia di passeggeri, per cui il suo rafforzamento contribuirebbe, oltre ad aumentare il trasporto merci su ferro anche a poter attrarre maggiori flussi di visitatori fornendo un servizio di trasporto adeguato alle esigenze.

Significherebbe, inoltre, superare l'attuale situazione, caratterizzata da ritardi e disservizi di vario genere che costituisce invece un ostacolo inaccettabile allo sviluppo economico e turistico di tutta l’area, oltre che un danno per i cittadini.

L'associazione conferma quindi il proprio appoggio agli amministratori aderenti al protocollo, e si impegna a presenziare ai prossimi incontri garantendo al contempo la propria collaborazione operativa nel corso delle prossime iniziative.

Confcommercio Pistoia

di Samuele Bertinelli*

“Signor presidente,
nel dicembre 2013 scrissi, senza avere riscontro, al presidente Letta alcune preoccupate valutazioni sulla grave situazione nella quale versano gli Enti locali, a Lei peraltro ben nota in ragione della Sua esperienza di sindaco di Firenze.

di Sergio Tricomi*

Diamo nuove prospettive alle imprese del centro storico, che chiedono a gran voce interventi e infrastrutture. Il 2013 si è chiuso in negativo per l'intera provincia, dove secondo la Camera di Commercio il saldo di nati-mortalità delle imprese è pari al -0,6% : nel commercio al dettaglio il saldo fra aperture e chiusure è negativo di 95 unità (- 2,4%), nella ristorazione si parla di un –2,5% con un saldo negativo di 48 unità.

di Massimo Baldi

Sfatare tabù e pregiudizi è un passo importante per compiere quel passaggio alla maggiore età della ragione di cui parla Kant nel saggio Risposta alla domanda «che cos'è illuminismo?».

Lunedì, 24 Febbraio 2014 15:40

Ecco perché appoggerò Eleanna Ciampolini

di Guido Del Fante*

Le primarie del centrosinistra Agliana si avvicinano e si celebreranno il 9 marzo.

Come tutti saprete ho sempre ritenuto, e ora più che mai in quanto segretario PD Agliana, che questo mezzo di scelta a cariche elettive fosse uno dei modi più democratici, capace di avvicinare sempre più le persone alla politica ed alla vita del proprio paese.

Le Segreterie dei Circoli di Agliana e Montale di Rifondazione Comunista,  in vista delle prossime consultazioni amministrative comunali, dichiarano la loro disponibilità ad un serio e proficuo confronto con le altre forze politiche della sinistra e del centro-sinistra,  rappresentative di compagini sociali e con un proprio radicamento sul territorio e con i  programmi dei candidati alla carica di Sindaco che risulteranno vincitori nelle competizioni delle primarie nei Comuni di Agliana e Montale.

di Aldo Fedi*

SEL Pistoia di fronte alle notizie errate che vengono diffuse in questi giorni ritiene opportuno fare chiarezza sul percorso fatto in vista delle prossime elezioni amministrative del 25 maggio 2014 che interesseranno 15 comuni della nostra provincia.

di Federico Gorbi*

Da tempo i consiglieri comunali Ermanno Bolognini e Gianni Manigrasso perseguivano un proprio progetto politico, cosa assolutamente legittima in sé, che registrava forti contrasti rispetto allo stile e alla linea politica che aveva visto nascere Serravalle Futura.