Mercoledì, 15 Gennaio 2014 07:09

Caso Nuti, una solidarietà con alcune ombre

Il caso Nuti mi ha fatto scoprire due nuove categorie della politica: il sospetto e l'incompatibilità parentale, da applicare nella scelta della classe dirigente.

di Roberto Bartoli

A maggio nella Provincia di Pistoia si terranno 15 rinnovi di amministrazione. Un appuntamento fondamentale per dare una svolta anche qui da noi, quella svolta che Matteo Renzi sta dando a livello nazionale.

Siamo alla barbarie mediatica. L'assessore Tina Nuti è entrata nel vortice delle polemiche perché la figlia è stata assunta da un'azienda privata che ha vinto l'appalto dei front office dei quattro nuovi ospedali toscani.

di Samuele Bertinelli*

Caro Alberto

Ti ringrazio per il tuo articolo che mi offre l’occasione di intervenire e fare chiarezza su un tema, qual è quello della consistenza del dibattito pubblico, che giudico fondamentale per la qualità della democrazia cittadina.

Lettera inviata all'ing. Maurizio Manfellotto, Amministratore delegato AnsaldoBreda, al dottor Carlo Cremona, manager Risorse umane AnsaldoBreda, all'ing. Mauro Moretti, Amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato.

Giovedì, 09 Gennaio 2014 21:20

All'Atp ci sono stati segnali di cambiamento

di Lorenzo Maffucci*

Mi sento chiamato in causa e quindi dico due cose limitatamente alla questione con cui ho a che fare più da vicino.

Mercoledì, 08 Gennaio 2014 21:04

Il sindaco, la comunicazione e la città

di Alberto Vivarelli

Il sindaco Samuele Bertinelli non ha una grande considerazione dei giornali, a tal punto che non li legge; sono i suoi collaboratori a riferire ogni mattina, in sintesi, ciò che compare sui quotidiani locali.

di Vittorio Lana*

Dovrebbe esser chiaro a tutti, ormai, che il distretto parallelo cinese di Prato esiste, fa affari alla faccia della crisi economica e continua ad estendersi, dall'originaria produzione di abbigliamento per conto terzi a quella in conto proprio e da ultimo, all'import di container di tessuti e di confezioni dalla Cina, destinati ai magazzini all’ingrosso dei macrolotti industriali.

di Marco Niccolai*

Leggo con attenzione la vostra lettera e volentieri ad essa rispondo, scusandomi fin da subito perché dovrò ribadire in ultima analisi quanto già tutti conosciamo e quanto ho affermato più volte in molteplici sedi.