Contenuto Principale

Pronto al via il 32° raduno fuoristrada delle "Colline pistoiesi"

di Thomas Gargano

PISTOIA - Questa domenica si svolgerà in città la trentaduesima edizione del “Raduno nazionale colline pistoiesi” - organizzato dal Leopard Club 4x4 di Pistoia.

La nascita del Leopard Club risale al 1982, ma già due anni prima, grazie al lavoro del primo presidente Piero Breschi, era stato organizzato il primo raduno di fuoristrada nella storica sede del mercato antiquario. Dopo più di trent'anni di attività, il Leopard Club è riuscito ad imporsi come una delle più belle realtà delle quattro ruote a livello nazionale, tanto che il presidente Marco Pacini è stato eletto anche presidente nazionale della Federazione nazionale 4x4. Arrivato come detto alla sua trentaduesima edizione, quest'anno il raduno vedrà la partecipazione di più di 130 fuoristradisti provenienti da tutto il territorio nazionale. Alcuni partiranno anche dalla Sicilia e dalla Sardegna per essere presenti, puntuali, alle ore 8 nel parcheggio del supermercato Panorama. Quest'anno però sono state introdotte alcune novità. Prima e più importante la presenza di una sezione dedicata ai Suv, quelle vetture che tanto stanno spopolando negli ultimi anni. Tecnicamente la differenza tra un Suv e un fuoristrada è sostanziale, e risiede nel fatto che tali vetture non sono dotate di marce ridotte che permettono ai veicoli di affrontare percorsi davvero impegnativi. Dunque un percorso collinare per i Suv, di tipo prettamente turistico, e altri un più propriamente off-road, con diversi livelli di difficoltà e tecnicità. Il tutto sarà realizzato interamente su percorsi presenti nell'area del comune di Pistoia, che con la sua importante presenza di zone collinari e boschive rappresenta un terreno ideale per questo tipo di iniziative.

Il fuoristrada, oltre ad essere una passione per tanti, porta con sé anche alcuni risvolti sociali importanti. Da anni infatti, il Leopard Club tiene corsi di guida sicura in fuoristrada con la collaborazione degli istruttori della Federazione italiana fuoristrada. Tutto ciò ha portato anche alla nascita di un'importante sinergia con il nucleo provinciale di Protezione civile, che ha permesso a molti operatori di apprendere le tecniche base di guida che sono indispensabili nelle principali operazioni di soccorso. “Oltre a questo – ha spiegato il presidente Pacini – a dispetto di quanto si possa pensare, bisogna sottolineare che gli amanti del fuoristrada sono innanzitutto degli amanti della natura, e come tali la rispettano e non fanno niente per rovinarla”. Per tutti dunque l'appuntamento è per domenica 18 novembre alle ore 8 nel parcheggio del supermercato Panorama.