Mercoledì, 13 Febbraio 2019 18:30

Presidente del Consiglio comunale di Agliana: una fuga irresponsabile

AGLIANA - In questa fase sicuramente complessa e delicata per il comune di Agliana è opportuno abbassare i toni, uscire dalle logiche delle polemiche e tornare a parlare dei problemi del nostro territorio. 

Ovviamente è un dato di fatto e non di polemica constatare, che gli ex assessori dimissionari abbiano perso molto della loro credibilità, con una fuga sconsiderata e irresponsabile.

Hanno abbandonato una nave in difficoltà, per fuggire su una scialuppa di salvataggio che li porterà inesorabilmente alla deriva politica insieme al Partito democratico, che dimostra oggettivamente di aver smarrito il senso del bene comune dei cittadini aglianesi.

Il consiglio comunale a breve si troverà a discutere e deliberare atti fondamentali, come ad esempio quello di bilancio di previsione, ben lungi dall'essere già pronto e quadrato come impropriamente dichiarato dagli assessori dimissionari. La sua approvazione, dai lavori di questi giorni e dai riscontri avuti è prevista non prima del 20 marzo ed entro il termine di legge del 31 marzo.

Successivamente dovrà essere deliberato il bilancio consolidato entro il 30 aprile.

E’ importante per tutti quanti mostrare senso di responsabilità e agire nell'interesse esclusivo della collettività. Auspico che ad Agliana si possa ritrovare presto, anche grazie all'imminente insediamento della nuova giunta, alla quale auguro in anticipo un buon lavoro, quel senso di responsabilità smarrito e si torni ad un clima normale in cui poter lavorare per il benessere e la prosperità della nostra comunità, alla quale molto dobbiamo.

Ho visto in questi giorni lavorare il Sindaco anche sedici ore al giorno, per poter sopperire a tutte le necessità dell'Ente e della Comunità. E' ancora troppo presto per entrare in un clima di campagna elettorale, invito tutti a lavorare intensamente, nel rispetto delle proprie sensibilità e differenze politiche, perché il nostro fine sia comune e condiviso: “fare il bene comune della cittadinanza”.

Il Presidente del Consiglio Comunale

Alfredo Fabrizio Nerozzi

questo articolo è stato offerto da:


 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.