MONTAGNA

Giovedì, 02 Aprile 2015 22:07

Giampaoli (Pd): “Porrettana spina dorsale per il trasporto transappenninico”

PISTOIA - Quale futuro per la ferrovia Porrettana?

Questa è stata la domanda alla quale hanno tentato di rispondere gli esperti - amministratori pistoiesi ed emiliani assieme a rappresentanti del mondo economico dell’associazionismo - che hanno animato il convegno che si è svolto nella Sala maggiore del Comune di Pistoia, di fronte ad una nutrita platea.

Presente al sentito evento anche l’ex consigliere del Comune di Pistoia, Alice Giampaoli, la prima ad aver depositato le firme a supporto della candidatura a consigliere regionale Pd in vista delle prossime elezioni fissate, ad oggi, per il 31 maggio 2015.

“Siamo passati – spiega – da RFI e da un assessore regionale che non davano speranza alla Porrettana ad una Regione che intende valorizzare la ferrovia e che si fa coinvolgere dai territori in questa sfida”. Giampaoli ha seguito con vivo interesse il convegno: “L’ho trovato davvero “transappenninico”, grazie al lavoro congiunto di Enti toscani ed emiliani. Auspico, però, la convocazione di ulteriori vere giornate di studio, per confrontare in maniera più approfondita i contributi di enti e associazioni”. E questo è l’obiettivo di Giampaoli: un confronto continuo, perché “la Porrettana deve essere la spina dorsale di un sistema, il quale può svilupparsi soltanto se all’idea turistica di valorizzazione si unisce il rapporto con il quotidiano per quel che riguarda il pendolarismo e con le imprese per quel che riguarda il ripopolamento della montagna dal punto di vista produttivo”. Non è indifferente la questione economica. “Non possiamo più scrivere libri dei sogni - continua Giampaoli - A mio parere, il progetto Porrettana-Ferrovia Transappenninica può andare avanti se viene creato un circuito interattivo che preveda un forte investimento iniziale ad opera degli enti e la strutturazione di un quotidiano tenuto in piedi dal sistema stesso, ad esempio puntando sulle opportunità economiche date dal riconoscimento ottenuto dalla nostra montagna come distretto forestale”. Anche i simboli sono importanti per Giampaoli: “RFI deve capire una volta per tutte che vogliamo promuovere la Porrettana per il trasporto. Se tutti gli amministratori acquistassero un abbonamento annuale, ad esempio, sarebbe un gesto popolare per rappresentare questo obiettivo”.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.