MONTAGNA

Domenica, 16 Dicembre 2018 12:07

Abetone: due giorni di formazione sullo sci toscano

A cura del Comitato Appennino Toscano

ABETONE CUTIGLIANO - Un weekend dedicato alla formazione quello che ha visto impegnato il Comitato Appennino Toscano all’Abetone: venerdì 14 dicembre lo stage degli allenatori toscani FISI con Massimo Carca responsabile Scuola tecnici federali FISI e sabato 15 dicembre il convegno “Lo sci toscano: tra agonismo e scuola”.

Al rifugio Saf dell’Ovovia gli allenatori hanno avuto l’opportunità di fare un corso di aggiornamento insieme al responsabile della STF Carca. Il giorno successivo, sempre al rifugio, una giornata di riflessione e confronto sulla crescita dei giovani atleti e sulla necessità di armonizzare studio e preparazione atletica.

A parlare del progetto “Accademia toscana dello sport” sono stati il presidente del Comitato Appennino Toscano FISI Francesco Contorni, la dirigente dell’Ufficio IX Ambito Territoriale di Lucca Donatella Buonriposi, il dirigente scolastico del Polo scientifico “Enrico Fermi” Massimo Fontanelli: al liceo è attiva una classe a indirizzo sportivo che concilia il piano di studi con il piano di allenamento degli studenti. Si è parlato poi del ruolo corretto ed efficace del triangolo atleta, allenatore e genitori con Giovanni Gabrielli, Mental Coach della FISI.

Su addestramento e allenamento sono intervenuti Giacomo Bisconti, responsabile CoScuMa (Commissione per l’insegnamento dello sci) FISI e Massimo Carca, responsabile Scuola Tecnici Federali. Infine un altro aspetto fondamentale per la crescita dei ragazzi e per il loro buon rendimento scolastico e sportivo: Erica Lombardi, dietista MBA di Diritto e management dello sport, ha affrontato l’argomento “alimentazione e management nutrizionale nello sci giovanile”.

A portare i saluti del Comune di Abetone Cutigliano il sindaco Diego Petrucci. Durante il convegno è stato donato un defibrillatore con piastre pediatriche all’associazione dedicata alla memoria di Mirko Mori, che sta realizzando un centro ospedaliero a Kinshasa in Congo.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.