NEWS

Domenica, 23 Dicembre 2018 16:44

Sea Watch chiede lo sbarco, Salvini: "Porti chiusi"

Dopo il 'no' di ieri a Open Arms

ROMA (Adnkronos) - Ancora "porti chiusi" in Italia per le navi delle Ong in cerca di uno sbarco sicuro.

Dopo il 'no' di ieri a Open Arms, il ministro dell'Interno Matteo Salvini interviene anche sulla richiesta d'aiuto - rivolta all'Italia e ad altri paesi europei - arrivata stamane dalla nave Sea Watch 3 per un porto sicuro dove sbarcare i 33 migranti recuperati ieri a poca distanza dalle coste libiche. "Sea Watch 3 - dice il titolare del Viminale -, altra nave di un'altra Ong (bandiera olandese) chiede di portare in Italia decine di immigrati. La mia risposta non cambia: i porti italiani sono chiusi, stop al traffico di esseri umani!".

Le condizioni meteo preoccupano però la Ong, che attraverso l'Adnkronos lancia un nuovo appello: "Abbiamo pochi giorni di autonomia. Le condizioni meteo in peggioramento per Natale ci preoccupano. Ci auguriamo - spiega Sea Watch - che presto ci venga indicato un porto sicuro. Abbiamo soccorso 33 persone su un gommone in difficoltà. Le loro condizioni di salute sono buone, non ci sono, per ora, problemi medici. Ieri abbiamo inviato una richiesta di porto sicuro ma ad oggi ancora nessuna risposta", continua la Ong, denunciando un "rimpallo di responsabilità" e sottolineando "l'urgenza di sbarcare per portare queste persone al sicuro e perché il diritto marittimo lo prevede".

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.