Contenuto Principale

Nessun migrante arriverà al Nespolo: il sottile confine tra verità e menzogna

di Thomas Gargano

PISTOIA – Nessun richiedente asilo arriverà al Nespolo, nonostante le voci che si rincorrono ormai da giorni e che hanno generato una vera e propria psicosi tra gli abitanti della piccola frazione immersa nei vivai.

A generare la paura è bastata la presenza di alcuni operai a lavoro nei locali caldaia di un vecchio stanzone in disuso ormai da tempo. Lì – dove prima c'erano degli studi medici – un idraulico ha detto che arriveranno 25 migranti. Proprio così, un idraulico. E non sono bastate le rassicurazioni del sindaco di Pistoia Samuele Bertinelli, arrivato al Nespolo per un porta a porta elettorale e letteralmente preso d'assalto dai cittadini che gli hanno chiesto spiegazioni. È stato proprio il primo cittadino a chiamare “in diretta” il prefetto Angelo Ciuni, il quale ha bollato la notizia come totalmente priva di fondamento, smentendo categoricamente l'ipotesi di un arrivo di migranti nello stabile di via dell'Albero, a due passi dal circolo del paese.

Nonostante questo però, le voci corrono e al Nespolo la paura fa novanta. Stamani, in un caldo lunedì di giugno, alcuni operai sono tornati nel capannone e tra i residenti della zona è scattato di nuovo il panico. “Vogliamo sapere il perché di quei lavori – ci dicono un gruppetto di cittadini riuniti sotto il sole. Se è vero che non arriverà nessuno, allora perché stanno lavorando di nascosto, senza nemmeno un cartello fuori che spieghi cosa stanno facendo?”. Rabbia e paura poi fanno il resto, con qualcuno che alza i toni e arriva dire: “Non li vogliamo, se arrivano diamo fuoco allo stabile”.

Insomma un passa parola lontano dalla realtà delle cose, una miccia che in quest'ultima settimana di campagna elettorale piena di veleni rischia di trasformarsi nell'ennesimo pretesto per far polemica. A rimetterci ancora una volta è la verità, che rischia di passare in secondo piano perché a volte pesano più “le voci” dei fatti, e una notizia falsa ripetuta per più e più volte finisce per essere accettata come verità.

È in questo modo che si alimenta la cultura del sospetto, il pensiero che “i migranti arriveranno, ma dopo la campagna elettorale”. E non serve spiegare come funziona l'accoglienza, dove trovare i bandi nei quali sono indicate le strutture idonee ad ospitare i migranti in Provincia di Pistoia e capire che al Nespolo non ce ne sono: ormai, tra i più, il messaggio è che arriveranno. Passi poi che non conti la parola di un sindaco in campagna elettorale, meno che non valga quella di un Prefetto. Tutto questo deve portarci ad una riflessione. In ogni caso, a scanso di equivoci, è utile ribadire il concetto: al Nespolo non arriverà nessun richiedente asilo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

Agenda Pistoia

Porte aperte al Liceo artistico: l'arte in aiuto dell'arte

PISTOIA - Si chiama “Porte aperte al liceo artistico” l'iniziativa in programma lunedì 18…

Convegno sugli anni '70 per 'Scenari del XX secolo'

PISTOIA - Riparte anche quest’anno “Scenari del XX secolo”, il progetto di…

Reportpistoia su Facebook