PISTOIA
Venerdì, 20 Ottobre 2017 12:09

Occupazione a Pistoia: arriva il bando "Borse Lavoro" della Fondazione Caript

PISTOIA – La quarta edizione del bando Borse Lavoro della Fondazione Caript, finalizzato ad incentivare l’occupazione giovanile, si riconferma.

Dopo la positiva esperienza degli scorsi anni viene mantenuta l’ammissione alla partecipazione in qualità di partner anche di enti appartenenti al Terzo settore, cioè al mondo di soggetti privati che si dedica senza scopo di lucro alla produzione di beni e servizi di utilità sociale, quali enti non profit, associazioni culturali e di volontariato, onlus, fondazioni, ong e cooperative sociali.

Il progetto - da cui restano escluse le pubbliche amministrazioni e gli studi professionali - è destinato ai residenti inoccupati della provincia di Pistoia di età compresa tra 18 e 30 anni (non compiuti). Ai giovani che vorranno partecipare, il compito di entrare in contatto con imprese o enti non profit disposti ad assumerli a tempo determinato per almeno 12 mesi. Ai datori di lavoro che ne faranno richiesta la Fondazione garantirà un rimborso mensile di 600 euro lordi, nei termini descritti nel bando.

L’obiettivo del progetto è quello di aiutare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro attraverso la stipula di contratti che prevedano regolari contributi previdenziali, contribuendo a rendere meno oneroso il primo periodo di formazione e inserimento di una giovane risorsa, e al contempo agire positivamente sul territorio.

La modulistica delle domande potrà essere presentata dall’1 novembre al 31 dicembre 2017 e sarà scaricabile nell’area “Bandi e contributi” del sito della Fondazione Caript (www.fondazionecrpt.it).

Tutte le richieste dovranno essere inviate a mezzo raccomandata, assieme ai due moduli presenti sul sito, al seguente indirizzo: Fondazione Cassa di risparmio di Pistoia e Pescia - Settore erogazioni e progetti – Bando Borse Lavoro 2017 - Casella Postale n. 179 - 51100 Pistoia

L’edizione 2016 ha visto una richiesta del contributo provenire soprattutto da enti ed imprese della Valdinievole (48% del totale) e della città di Pistoia (42%). Ad essere maggiormente incentivati gli avviamenti della fascia d’età 18-24 (63%) rispetto alla fascia 25-30 (37%); nel 21% dei casi il rimborso è andato a sostenere contratti a tempo indeterminato, nel 46% a tempo determinato. Tra i vari settori d’inserimento, il terziario ha accolto il 38,5% dei borsisti mentre il 27% ha riguardato mansioni operaie; a seguire, ma molto distaccate, la ristorazione (7,7%), il commercio al dettaglio (4%) e l’agricoltura (4%).

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.