PISTOIA
Giovedì, 14 Giugno 2018 09:38

Confartigianato. L’innovazione protagonista

FishingLab e “Pistoia Alliance”, progetti per il futuro

PISTOIA - L'assemblea annuale di Confartigianato Imprese Pistoia guarda al futuro e all'innovazione partendo da valori ben radicati: “Le mani, finestra della nostra anima”.

L'appuntamento è per lunedì 18 giugno 2018 alle 17 nella Sala dei Fondatori (via E. Fermi, 49).

Anche quest'anno al centro della convention, ci saranno imprenditori e manager ma con idee e progetti di grande innovazione. Prevista anche la tradizionale premiazione degli imprenditori “storici” dell'associazione: quest’anno saranno 25.

I lavori saranno aperti da Simone Balli, presidente di Confartigianato Pistoia che farà il punto della situazione economica in provincia ed illustrerà le tendenze dell'artigianato pistoiese.

Sarà poi la volta degli ospiti, davvero d'eccezione: Pierluigi Bizzarri e Gionata Giacomelli.

Bizzarri è il Chief Executive Officer di Bizionaire, un progetto assolutamente innovativo – e per certi versi singolare – di fare impresa: lavorare con i fondamentali dell'artigianato ma con i “numeri” industriali. Idee di successo, visti i risultati dei suoi progetti: Fishing Lab e Foody Farm. Progetti che mettono le persone al centro.

Bizionaire si occupa di cibo, di ristorazione, ma lo fa seguendo canoni diversi da quelli tradizionali, per certi versi rivoluzionari, a partire dal “matrimonio” tra impresa e solidarietà.

Nel corso della conversazione, Bizzarri illustrerà le sue attività e la sua filosofia imprenditoriale.

Il dottor Gionata Giacomelli, anch'egli pistoiese, è il Regional Sales manager di Ebsco, società americana di ricerca con sede a Ipswich, Massachusetts.

Giacomelli è anche il referente di Pistoia Alliance, un consorzio no profit internazionale d'imprese che operano nel settore della biologia, della farmaceutica, dell'informatica (Bayer, Novartis, GSK, Accenture, Pfizer, ecc.) . In poche parole, nella ricerca. Il consorzio è presieduto da uno scienziato: Steve Arlington. L'idea del consorzio nacque a Pistoia, per questo venne scelto il nome della città e come simbolo il campanile di piazza del Duomo.

Il prossimo anno, il consorzio organizza un meeting mondiale sul tema della ricerca e avrebbero scelto Pistoia come sede. Un'occasione unica per la provincia che dovrò ospitare oltre 200 scienziati.

Il dottor Giacomelli illustrerà il progetto e le sue possibili ricadute sul territorio.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.