PISTOIA

Martedì, 02 Ottobre 2018 13:15

A Pistoia i poster degli artisti disabili de L'Incontrario

Nella foto da sinistra Romina Breschi, il sindaco Alessandro Tomasi, Antonella Carrara e Nicolò Begliomini Nella foto da sinistra Romina Breschi, il sindaco Alessandro Tomasi, Antonella Carrara e Nicolò Begliomini

Una creatività unica e liberatoria, che fa sorridere e riflettere

di Samantha Ferri

PISTOIA – Massime ironiche come “La speranza è l'ultima a morire, la penultima qual è?”, “L'importante è non autofraintendersi”, "E' meglio un pullover nuovo addosso che un'idea sbagliata in testa" accompagnate da disegni originali di ragazzi disabili. Pistoia si prepara ad accogliere una mostra 'open air', un'invasione di poster creati con i disegni e le frasi dei ragazzi de L'Incontrario, un laboratorio in cui lavorano artisti e ragazzi con disabilità.

Questi poster, sono otto diversi soggetti che saranno stampati in formato 100x70 centimetri e 140x200 centimetri, verranno affissi in alcune vie e piazze del centro storico a partire dal 4 ottobre fino al 19.

“Piccole riflessioni, modi di dire e 'pillole di saggezza' a cui i ragazzi danno sfogo in piena libertà, senza pregiudizi – ha spiegato Antonella Carrara, presidente dell'Associazione San Lorenzo Hand Made, che cura il progetto della bottega L'Incontrario in collaborazione con la Cooperativa sociale Gli Altri -. Si tratta per lo più di ragazzi che hanno frequentato il liceo artistico e una volta finito non avevano più modo di esprimere la propria creatività. Per questo nell'aprile 2017 abbiamo aperto la nostra attività al pubblico, dove proponiamo laboratori di ceramica, pittura, oggettistica a questi ragazzi. Hanno tra i 18 e i 30 anni, per ora sono in 19 a venire da noi”.

L'Associazione San Lorenzo Hand Made non ha scopo di lucro. I partecipanti pagano una piccola retta per frequentare i laboratori ma l'intento futuro dell'associazione è quello di azzerare il contributo e poter destinare un piccolo compenso ai ragazzi.

“Questa mostra che si chiama 'Interferenze. City Poster all'Incontrario' è nata con l'intento di uscire in qualche modo dal nostro laboratorio e far conoscere questa realtà e l'arte di questi ragazzi alla città di Pistoia”, ha spiegato Romina Breschi de L'Incontrario.

L'idea della mostra è nata in collaborazione con il Comune di Pistoia, Naturart, Discover Pistoia e Giorgio Tesi Group.

“Conosciamo da tempo l'associazione L'Incontrario e il lavoro che svolge – ha commentato Nicolò Begliomini, art director della Giorgio Tesi Group – e riteniamo che sia un progetto valido, da valorizzare e che merita tutto l'aiuto possibile. Per questo abbiamo dedicato ampio spazio a questa mostra sul nuovo numero di Discover Pistoia, le cui 10 mila copie verranno distribuite in tutta la provincia di Pistoia”.

Entusiasta del progetto anche il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi: “Le immagini e le frasi create da questi ragazzi mi hanno molto colpito, sono semplici e ironiche ma la tempo stesso capaci di far riflettere. Tengo dunque a ricordare che il laboratorio L'Incontrario offre anche opere 'su misura' e quindi è in tutto e per tutto un vero e proprio studio grafico a cui le aziende interessate possono appoggiarsi”.

I poster della mostra saranno in vendita alla bottega de L'Incontrario, in via Pacini 34. I lettori di Discover Pistoia che si presenteranno con la copia di ottobre e acquistano un poster riceveranno in omaggio un segnalibro con la stessa grafica del poster scelto.

A L'Incontrario si realizzano oggetti in ceramica, pitture, collage e si sviluppano progetti grafici personalizzati per clienti esterni. Ed è anche un luogo dove poter affermare la propria diversità, andando felicemente controcorrente e seguendo il ritmo naturale di ciascuno di noi.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.