Contenuto Principale
Notice
  • There is no category chosen or category doesn't contain any items

Premiate le idee imprenditoriali del progetto "Giovani e Social Business"

di Luisa Lenzi

PISTOIA - Si è svolto stamani la premiazione della seconda edizione del progetto “Giovani e Social Business: diventare attori del cambiamento”, un percorso formativo per diffondere la cultura dell’imprenditoria sociale (Social Business) pensato per le classi terze, quarte e quinte degli istituti superiori della provincia di Pistoia.

Il progetto è una delle attività del Programma Pistoia Social Business City, programma portato avanti dallo Yunus Social Business Centre University of Florence, Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Fondazione Un Raggio di Luce Onlus.
Le idee imprenditoriali proposte dai 10 gruppi di studenti finalisti sono varie e tutte interessanti: si passa da uno skate park nel cuore della pineta di Montecatini Terme, a un servizio taxi a costi agevolati per anziani, un centro per ippoterapia con annesso un giardino botanico per ragazzi disabili e una cooperativa sociale di tipo B che gestisce un centro di accoglienza estivo per cani con l’aiuto di personale socialmente svantaggiato.

La cerimonia di premiazione, tenuta nei locali de La Fabbrica delle Emozioni, ha visto la presenza, oltre che dei ragazzi finalisti, anche dell'assessore Tina Nuti, il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio Ivano Paci e di Paolo Carrara della Fondazione Un Raggio di Luce Onlus. Tutti, soddisfatti del risultato dell'iniziativa, hanno parlato di quanto sia importante per i giovani conoscere la cultura dell'imprenditoria sociale: “Gli studenti devono essere attori protagonisti del cambiamento, non subirlo ma concorrere a cambiare le cose, a prendere coscienza dei reali problemi del territorio – spiega Paci – abbiamo bisogno di avere, tra il settore dell'impresa e quello dell'assistenza pubblica, una terra di mezzo nella quale operano imprenditori sociali che hanno un occhio ai bisogni della società, propongo soluzioni efficaci e fanno di questo la loro attività di impresa. Tutte queste tipologie di imprese sono autosufficienti, creando utili che verranno reinvestiti nella società o usati per le problematiche del territorio in cui operano.”
Gli studenti, circa 250 coinvolti nel progetto e provenienti da istituti superiori di 4 comuni della provincia, hanno recepito il messaggio e l'obiettivo con impegno e inventiva, realizzando 26 progetti, di cui 10 finalisti, interessanti e realizzabili. L'ideazione dei progetti è stata preceduta da 5 incontri con i docenti della Yunus Social Business Center di 2 ore ciascuno, affrontando il concetto di microcredito anche dal punto di vista giuridico e analizzando i problemi del territorio.

I vincitori sono stati gli studenti della classe III C TE dell'Istituto Pacini di Pistoia con il progetto S.O.S Taxi, un servizio taxi in cui lavorano persone svantaggiate, a cui viene data la possibilità di reinserirsi in società; secondo classificato il progetto On the road, della classe III B del Liceo Salutati di Montecatini, che hanno ideato in uno skate park un centro cittadino di aggregazione. Terzo posto per Fast Forno, il progetto della classe IV A dell'Istituto Capitini di Agliana, un forno che produce pane e prodotti a km zero usando come manodopera detenuti o persone socialmente svantaggiate. I premi sono un soggiorno a Glasgow per conoscere le imprese sociali locali più innovative e un viaggio a Napoli dove gli studenti saranno accompagnati dai ragazzi della Cooperativa Sociale Onlus La Paranza del Rione Sanità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

Agenda Pistoia

Pistoia, al Caffè La Corte il bassista Howie Reeve

PISTOIA - Venerdì 26 maggio arriva a La Corte lo scozzese Howie Reeve, bassista di…

Via Nuova di Campiglio, modifiche alla viabilità

CAMPIGLIO - In via Nuova di Campiglio (nel tratto da circa 300 metri dopo Ponte Agnolo a…

Pistoia, martedì 11 lavori rete idrica: mancanza d'acqua in alcune vie

PISTOIA – Publiacqua nforma gli utenti del Comune di Pistoia che, causa lavori sulla rete…

Reportpistoia su Facebook