PISTOIA

Giovedì, 17 Gennaio 2019 17:54

"La terra grida": ambiente e pesticidi alla San Giorgio

Tra gli interventi il sindaco di Carmignano e il suo stop al glifosato

PISTOIA - "La terra grida, è ora di cambiare, cominciamo dall'agricoltura". E' il titolo del convegno previsto per sabato 19 gennaio dalle 8.30 alle 18.30 in auditorium Terzani della biblioteca San Giorgio

Un convegno, questo, con il patrocinio del Comune di Carmignano (Comune pratese che ha messo al bando il glifosato, ingrediente diffuso tra i diserbanti chimici e ritenuto da molti a rischio per l’ambiente), e organizzato dal centro di documentazione di Pistoia e Allenaza Beni Comuni, da Acqua bene comune Pistoia e Valdinievole, BioDistretto Montalbano, FederBio, Italia Nostra, Marcia Stop Pesticidi, Wwf di Pistoia e Prato, European Consumers. 

"Sul glifosato parla altro chi sparge il glifosato e non hanno voce in capitolo i cittadini. Zittiti da chi è più forte - sottolinea nella conferenza stampa di presentazione dell'evento Rosanna Crocini, presidente associazione Acqua bene comune - Dicono che i pesticidi non fanno male, ma ce li ritroviamo nelle falde acquifere. Siamo preoccupati. I dati di Arpat circa la presenza di glifosato nelle acque superficiali dicono che questo è 30 volte il valore limite. E stiamo parlando dei dati della Piana di Pistoia". 

Che si sofferma sulla Variante al Piano territoriale di Coordinamento Provinciale, PTC, adottata con Delibera del Consiglio del marzo 2018. "Amplieranno i vivai nella collina, è una cosa vergognosa!". 

E il convegno, oltre a parlare di pesticidi nelle acque e nell'ambiente in Toscana, vuol far riflettere sul modo di fare agricoltura.

"Che dovrebbe arrivare ad essere agricoltura biologica e non più chimica" continua Pierluigi Palandri consigliere provinciale Wwf. "Il ministro delle politiche agricole Gian Marco Centinaio, che è stato ospite dei vivaisti a Masiano, e che ha parlato del glifosato, dovrebbe fare un giro nella Piana di Pistoia. Vedere a quanti metri di distanza dai vivai sono le scuole e le case. Che venga a vedere le zone sensibili". 

Il convegno, aperto alla cittadinanza e alle istituzione, è quindi pensato come occasione di informazione e approfondimento su tematiche ambientali, in primisi l'inquinamento da pesticidi. 

"Una analisi e un confronto su ciò che è possibile fare, in particolare per quanto attiene pratiche agricole e giardinaggio maggiormente rispettose della qualità dell'ambiente e della salute". 

Il convegno, come detto, è previsto per sabato 19. Si parte alle 8.30 con la registrazione dei partecipanti (Edoardo Prestanti, sindaco di Carmignano; Franco Ferroni di Wwf Italia; Pietro Paris, Ispra; Daniela Altera, European Consumers). Poi dalle 9 alle 13 gli interventi che riguardano la tutela dell'ambiente e l'uso di pesticidi. 

Il pomeriggio, dalle 14 alle 18, l'agricoltura biologica e il verde nelle città.  

 

questo articolo è stato offerto da:


1 commento

  • Link al commento Cleopatria Giovedì, 17 Gennaio 2019 20:28 inviato da Cleopatria

    Sarebbe stata interessante anche la presenza e il parere sull argomento dei responsabili degli uffici ambiente dei comuni interessati, di asl e arpat. Comunque l iniziativa è utile quantomeno per consentire ai cittadini di conoscere una questione raramente approfondita altrove..

    Rapporto

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.