PRATO
Sabato, 13 Gennaio 2018 14:24

Prato, denunciato 19 volte: accompagnato al Centro per i rimpatri di Torino

PRATO - E' stato denunciato 19 volte dalle volanti della Questura di Prato per reati contro il patrimonio e stupefacenti. Da ieri, venerdì 12 gennaio, l'uomo si trova al centro di attesa rimpatri di Torino.

"L’accompagnamento del marocchino ha consentito di allontanare dal capoluogo pratese un elemento dedito alla microcriminalità con modalità “seriali”, pericoloso per la pubblica incolumità e da solo capace di minare la sicurezza percepita dalla collettività - si legge nella nota della Questura di Prato -. Importante è stata la collaborazione di personale sanitario del locale ospedale, che ha visitato il soggetto in tempo reale, permettendo di assicurarne l’accompagnamento nella stessa giornata. Per stranieri irregolari di nazionalità di Paesi africani, in particolare area magrebina, non sempre è facile acquisire la disponibilità di posti presso le strutture di attesa al CPR, ben inferiori alle necesità nazionali. Qualora le fattispecie future presenteranno profili di opportunità sull’allontanamento di stranieri simili a quella di ieri, quest’Ufficio, attraverso i consolidati canali con il Dipartimento di Pubblica Sicurezza, è intenzionato a dare continuità agli accompagnamenti, assicurandosi la disponibilità di posti, al fine di allontanare definitivamente da questo territorio quegli stranieri che per i consociati rappresentano un pericolo concreto e tangibile".

L'uomo, un 40enne marocchino irregolare e come detto ben conosciuto dalla Polizia, intorno alle 10 di ieri aveva cercato di rubare alcune bottiglie di profumi e alcolici al supermercato Pam di via Pistoiese. E così, scoperto dalla vigilanza che ha chiamato la centrale unica delle forze dell'ordine, è stato bloccato dai poliziotti della Squadra Volante dopo una fuga.

Tutte le denunce a carico del 40enne sono per reati contro il patrimonio, tra cui furti in appartamento e, in minima parte, a spaccio di stupefacenti, oltre che a fattispecie che hanno portato a incriminazioni per lesioni verso Forze dell’Ordine o terzi. Nella perquisizione personale, l'uomo è stato trovato in possesso di frammenti di hashish, detenuti per uso personale. Accompagnato in Questura, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di rapina impropria.

I successivi accertamenti amministrativi hanno permesso di guadagnare la disponiblità di un posto destinato ai marocchini irregolari presso il Centro Permanenza di attesa Rimpatri di Torino dove l’uomo, dopo le visite mediche propedeutiche all’associazione al centro, è stato accompagnato nella serata di ieri.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Pubblicita

Festa PD Santomato