LA BRACE
Ristorante Pizzeria 
Il ristorante pizzeria la Brace si trova a poche centinaia di metri dal centro storico, è un locale moderno, apprezzato dai giovani ma anche da meno giovani e famiglie. A conduzione familiare, è gestito da venti anni da Claudio e Laura, che con la loro esperienza nella ristorazione - e la passione di Laura nel creare sempre piatti nuovi - offre alla clientela un menù tipico di cucina toscana di terra e mare con piatti sempre nuovi. Completa l'offerta la gentilezza e la preparazione di Claudio che riesce sempre a soddisfare le esigenze dei clienti. Quest'anno nel menù sono stati inseriti piatti nuovi a base di tartufo, funghi e pesce. Ad accompagnare le portate, una eccellente carta dei vini con le migliori etichette, compresi i vini biologici. Per chi ama la pizza cotta nel forno a legna, qui può trovare numerose varietà di proposte, oltre alle schiacciatine ed ai calzoni, accompagnati da buone birre, vini e bevande varie. Per chi viene a visitare Pistoia, il locale offre un menù turistico a 15 €, e il giovedì serata speciale con pizza e bevuta a 8 €.




Stampa
 
LA BRACE - Ristorante Pizzeria

Via delle Olimpiadi, 2, 51100 Pistoia PT
Per info: 0573 26352
Contenuto Principale

di Alessandro Tomasi*

Poco dopo la mia elezione a sindaco, abbiamo deciso di invitare il Presidente della repubblica per la conclusione dell’anno di Pistoia Capitale italiana della cultura.

Pubblicato in Agorà

di Marcello Paris

PISTOIA - Alle 16,20, con dieci minuti di anticipo sull’orario previsto dal cerimoniale, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il Ministro dei Beni Artistici e Culturali Dario Francecshini sono entrati nella Sala Maggiore del Palazzo comunale di Pistoia accolti dalle autorità civili e religiose, dai rappresentanti delle categorie economiche, delle associazioni e privati cittadini accreditati. 

Pubblicato in Pistoia

Al Presidente della Repubblica

    p.c. A Sua Santità Papa Francesco 

Egregio Presidente,

sono Fabrizio Geri e le scrivo da Pistoia per protestare nella maniera più ferma contro la firma che Lei ha apposto sul provvedimento governativo che fissa per la data del 17 aprile p.v. il referendum sulle trivellazioni nel Mar Adriatico.

Sarebbe stato invece utile far coincidere questa consultazione con la data prevista per le elezioni amministrative di maggio, evitando così l'evidente inopportunità di due chiamate al voto nell'arco di un mese: due chiamate al voto che comportano una spesa pubblica raddoppiata.

Pur essendo Lei il Presidente della Repubblica proposto dal segretario del Partito Democratico, il suo ruolo non La esime dal rappresentare e garantire tutti gli italiani e le loro istanze: ritengo pertanto inaccettabile il suo avallo ad impedire l'election day, anche in virtù dei suoi passati e costanti richiami alla necessità di austerity e sacrifici. Sacrifici e austerity ovviamente predicati nei discorsi di fine anno ma imposti nei fatti solo ai cittadini, sempre più esasperati dalla pressione fiscale che è la più alta d’Europa e da una situazione economica difficilissima. Il nostro è un paese dove la politica e i politici saranno ricordati per gli sprechi, le inefficienze e le ruberie più o meno a norma di legge con cui hanno letteralmente messo in ginocchio l’Italia: sarebbe stato un bel gesto, mi pare, in nome del risparmio di soldi pubblici, ma anche per favorire la partecipazione democratica al voto, prevedere un’unica tornata elettorale per la prossima primavera.

Sono stato nelle istituzioni, per la precisione nel Consiglio Comunale di Pistoia, e anche per il senso di responsabilità nei confronti della questione ambientale, da Lei più volte evocata, Le devo francamente dire che il suo gesto rappresenta proprio ciò che in questo momento bisognava evitare.

Dott. Fabrizio Geri

Pubblicato in La posta

di Rebecca Romoli

FIRENZE – “Lui non avendo una moglie per tutti noi era lo zio Giovanni, e questa figura era il punto di riferimento in ogni momento delle feste e della vita privata di questa grande famiglia. Una grande forchetta, poco spiritoso, infatti oggi sono contento che in sala ci sia Forattini. C'era questa sorta di amore ed odio, era l'unico che però alla fine aveva accettato, ma non aveva nessuna voglia di scherzare e di giocare”.

Pubblicato in Toscana

ROMA (Adnkronos) - L'ambiente, l'emergenza smog, l'evasione fiscale, il piccolo Aylan e le tante donne e uomini alla ricerca di un futuro migliore'' che muoiono ''annegati in mare, purtroppo anche nell'indifferenza''.

Pubblicato in News

ROMA (Agi) – L'Italia “continuerà a battersi, con determinazione, affinché Massimiliano Latorre possa restare in Italia e Salvatore Girone vi possa rientrare al più presto”.

Pubblicato in News

ROMA (Adnkronos) - Con la formula di rito secondo l'articolo 91 della Costituzione pronunciata nell'aula di Montecitorio, Sergio Mattarella ha prestato giuramento da presidente della Repubblica.

Pubblicato in News

ROMA (Adnkronos) - Domani è il giorno dell'insediamento per Sergio Mattarella, eletto sabato scorso 12esimo presidente della Repubblica. Ecco le tappe salienti della giornata che lo porterà al Quirinale, come successore di Giorgio Napolitano.

Pubblicato in News

ROMA (Adnkronos) - Niente discorso pronto per scaramanzia ma Sergio Mattarella si prepara a salire al Quirinale.

Pubblicato in News

ROMA (Adnkronos) - Quirinale: da oggi si vota. Dopo giorni di voci, annunci e smentite oggi il Parlamento si è rinunito in seduta comune per scegliere il nuovo presidente della Repubblica. Dalle 15, come dichiarato dal banco della presidenza di Montecitorio da Laura Boldrini e da Valeria Fedeli, è iniziata la prima votazione.

Pubblicato in News
Pagina 1 di 2
Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito