TOSCANA
TOSCANA

FIRENZE - Intorno alle 18.30 di ieri la polizia ha intercettato e fermato a Firenze una furgone bianco che pochi attimi prima aveva seminato il panico per le strade della periferia cittadina di Novoli.

FIRENZE - Si è insediato questa mattina il neo vice questore vicario della Questura di Firenze,  Giuseppe Solimene, a seguito della promozione a dirigente superiore del predecessore Andrea Grassi.

BIBBIENA (Ar) – Si è infortunato scivolando sulle rocce. E' successo stamani a un pescatore sulla rive del torrente Archiano, in località Pian del Ponte nel comune di Bibbiena.

FIRENZE - I Carabinieri della Compagnia Oltrarno hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria una baby gang composta da quattro minori albanesi che nel pomeriggio di domenica scorsa avevano aggredito selvaggiamente in via del Leone uno studente grossetano per sottrargli il cellulare a Firenze, provocandogli la frattura dell’orbita oculare.

AREZZO – E' stato sbalzato dal suo scooter dopo lo scontro con un'auto. E' morto così un giovane di 17 anni ad Arezzo. Inutile la corsa dell'ambulanza e dell'automedica e l'allertamento dell'elisoccorso Pegaso.

FIRENZE (Ansa) - Una bimba di 17 mesi è ricoverata all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze dove le sono state riscontrate fratture a due costole e lesioni a un timpano. 

FIRENZE - Eradicare il virus dell'epatite C nella popolazione toscana nel corso del triennio 2018-2020, incrementando l'offerta ambulatoriale e curando 6.200 pazienti l'anno.

FIRENZE - Il Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno comunica che sono in stampa e in arrivo nei prossimi giorni nella cassetta delle lettere di oltre 500 mila proprietari di immobili, società ed enti, gli avvisi di pagamento relativi al contributo di bonifica del Medio Valdarno per l’anno 2017.

FIRENZE (Toscana Notizie) - Il punto della situazione sulla vicenda dell'azienda Defi Pratesi, che produce biancheria per la casa di alta qualità, nei siti di Serravalle Pistoiese e Cinigiano, in provincia di Grosseto, è stato fatto oggi nel corso di un incontro convocato dal consigliere del presidente per il lavoro Gianfranco Simoncini.

FIRENZE - Cinquantadue ostetriche che lavorano nei consultori dei quattro territori di Firenze, Prato, Pistoia, Empoli, sono state coinvolte nel progetto “Fisiologia del grembo. Per conoscere e promuovere la salute” organizzato e promosso dalla struttura organizzativa Ostetricia professionale, attraverso una formazione specifica che ha dato loro nuove competenze.

Giovedì, 12 Aprile 2018 14:49

Firenze, un concerto in ricordo di Idy Diene

FIRENZE - Un concerto alla memoria di Idy Diene, ucciso lo scorso 5 marzo sul Ponte Vespucci da Roberto Pirrone, per lanciare, attraverso la musica, un messaggio di fratellanza e solidarietà alla comunità senegalese.

FIRENZE - Il Consiglio di Amministrazione di ChiantiBanca, presieduto da Cristiano Iacopozzi, ha approvato il progetto di bilancio 2017 chiuso con un utile netto di 2,072 milioni.

FIRENZE (Toscana Notizie) - I risultati sinora ottenuti indicano che la legge sulla gestione degli ungulati sta ben funzionando e che la strada imboccata è quella corretta per limitare l'impatto di queste specie sull'agricoltura, gli habitat e le attività umane in generale. Nei venti mesi di effettiva applicazione della norma sono stati abbattuti complessivamente 184.774 cinghiali, 27.135 caprioli, 993 cervi, 2.456 daini e 217 mufloni, per un totale di 215.575 capi. Quanto alle dinamiche di popolazione - sia per cinghiale che per capriolo e daino – i dati di consistenza e prelievo del 2017, in decremento rispetto al 2016, segnalano, pur con una varietà di situazioni locali, un'inversione di tendenza a livello di presenze totali sul territorio regionale.

Sono questi alcuni dei dati e delle valutazioni presenti nel report annuale sull'applicazione della legge 10 del 2016 che la Giunta invierà all'attenzione del Consiglio regionale.

"Sono ancora in corso - commenta l'assessore all'agricoltura marco Remaschi - analisi puntuali dei risultati e delle peculiarità locali, ma ciò che emerge è che, in generale, negli ambiti in cui è stata massima la capacità di agire in una logica di sistema si sono raggiunti risultati positivi a beneficio di tutti, anche se dobbiamo ancora fare molto e certamente permangono molte criticità. Credo sia quindi necessario – prosegue - continuare su questa strada, cercando naturalmente di fare sempre meglio e risolvendo i problemi che abbiamo incontrato in questi due anni. Il mio auspicio è che ognuno contribuisca, per le proprie competenze e sensibilità, all'obiettivo di salvaguardare un patrimonio agricolo e ambientale assolutamente unico al mondo come quello toscano. Come sempre, rimane aperto lo spazio &ndash ; conclude – per un confronto su eventuali proposte concrete e attuabili di miglioramento, che eviti strumentalizzazioni e forzature che purtroppo invece hanno caratterizzato molti degli interventi sin qui registrati".

I dati sui cinghiali

Rispetto al dato complessivo va sottolineato che per il cinghiale l'applicazione congiunta delle azioni di prelievo consentite dalla legge, dai regolamenti e dai piani annuali, ha permesso di incidere soprattutto nelle aree problematiche, ovvero nelle aree agricole, nelle quali il prelievo annuale è passato dagli 11.629 capi del 2015 ai 21.227 del 2016, per giungere nel 2017 al prelievo di 26.608 capi.

Rispetto al passato, i prelievi in tali aree sono stati soprattutto distribuiti durante tutto l'arco annuale, sopratutto attraverso il nuovo strumento della caccia di selezione, che ha permesso il prelievo nei 20 mesi considerati di oltre 13.000 cinghiali, risultando un efficace strumento di gestione e difesa delle colture in campo nei periodi più sensibili per i danneggiamenti delle coltivazioni. Viceversa, le squadre di caccia nelle aree vocate (quelle destinate alla gestione conservativa delle specie selvatiche), pur avendo avuto piani elevati e regole di prelievo invariate, hanno abbattuto meno cinghiali tra il 2016 ed il 2017, con un decremento pari al 19,6%. Questo rappresenta un segnale di calo numerico della specie, peraltro segnalato da molte squadre.

Cresce inoltre, per quanto riguarda i cinghiali, la percentuale, rispetto al totale generale, di prelievi nelle aree non vocate (cioè quelle caratterizzate dalla presenza diffusa di colture agricole): nelle aree non vocate gli abbattimenti sono passati da una quota inferiore al 14% del 2015 ad oltre il 30% del totale prelievi sulla specie nel 2017.

A questi dati si aggiungono gli interventi attuati in base all'articolo 37 della legge 3 del 1994 sulla fauna selvatica: sono stati autorizzati oltre 3.400 interventi sulla sola specie del cinghiale da marzo 2016 a dicembre 2017, con l'abbattimento di 23.500 capi.

Anche per capriolo e cervo sono aumentati in modo significativo i prelievi nelle aree non vocate, rispetto a quelli avvenuti nelle aree vocate.

I tempi delle autorizzazioni

Dopo le difficoltà del 2016, i tempi di intervento tra la richiesta degli abbattimenti e la loro attivazione sono sensibilmente migliorati: in media, gli uffici autorizzano le polizie provinciali dopo 2,5 giorni dalla richiesta dell'agricoltore.

I danni alle colture

Per ciò che riguarda i danni alle colture agricole, risulta evidente come il trend - in attesa che vengano accertati i dati complessivi - indichi anche per il 2017 un ulteriore aumento rispetto al 2016. Emergono, nel triennio 2015-17, alcune particolarità.

La tendenza ha un andamento molto disomogeneo tra provincia e provincia e tra i diversi ATC. Si registrano danni in diminuzione nelle province di Pisa, Lucca, Pistoia e Arezzo; sono relativamente stabili a Livorno, Massa-Carrara e Grosseto; risultano invece forti incrementi dei danni a Firenze e Siena, che costituiscono da soli oltre il 70% dei danni dell'intera regione.

In particolare, nella provincia di Siena il danno causato da caprioli assume particolare entità ed è in grande crescita, nonostante l'aumento dei piani di prelievo, dei tempi di caccia e la sostanziale individuazione effettuata insieme ad ISPRA dei distretti con obiettivi di bassa densità.

Incidenti stradali

Per i danni connessi con i sinistri stradali, le informazioni sinora raccolte indicano una sensibile riduzione delle collisioni denunciate.

 

FIRENZE - Al 3 di questo mese sono 132 in Toscana i gruppi criminali nei cui confronti sono stati eseguiti dei provvedimenti e si stima in 15 miliardi di euro il fatturato della mafia nella nostra regione. Ce n’è abbastanza per dire che la Toscana è terra di criminalità organizzata ed è in parte colonizzata dalla mafia.

FIRENZE (Ansa) - Un 21enne Usa è stato accoltellato la notte scorsa all'incrocio tra via dell'Agnolo e via Verdi, nel centro di Firenze. Il giovane, nel capoluogo toscano per motivi di studio, sarebbe stato raggiunto da due fendenti all'altezza dei fianchi, che non hanno intaccato organi vitali. 

BORGO SAN LORENZO - Saranno sempre di più i vivai, le aziende di materiale per il giardinaggio e di arredi per giardino quelli presenti a Fiorinfiera, che quest’anno, fino dal venerdì, trasformerà Borgo San Lorenzo in un giardino.

FIRENZE - La notizia che la proprietà delle Giubbe Rosse ha presentato istanza di pre concordato, preoccupa il sindacato.

FIRENZE – Il vino Chianti si prepara al Vinitaly con numeri record. La sua crescita è stata dell'8,5% nel 2017 e non ha rivali: prima fra tutte le denominazioni di origine protetta.

LIVORNO - Nella giornata di ieri è stata data esecuzione, a cura di militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Livorno, ad un’ordinanza, emessa dal G.I.P. Tribunale di Livorno Marco Sacquegna, restrittiva della libertà personale nei confronti di sette persone.

GROSSETO – Scossa di terremoto stamani a Monterotondo Marittimo, provincia di Grosseto. Le terra ha tremato alle 6.41, con epicentro a 2 chilometri a nord ovest di Moterotondo.

FIRENZE - Il dibattito pubblico, anche delle ultime settimane, intorno alla possibile Riforma del servizio di Emergenza 118 in Toscana sta assumendo, per la Funzione Pubblica della Cgil Toscana, “un carattere schizofrenico”.

GROSSETO (Ansa) - Stava scaricando dal camion una autogru quando è rimasto schiacciato dal braccio del mezzo meccanico. E' morto così Luigi Bartiromo, 59 anni, a Bagno di Gavorrano, in provincia di Grosseto.

CAMPI BISENZIO (Adnkronos) - “Sei in cassa integrazione”: questo l’sms ricevuto da alcuni lavoratori della Malo (azienda di cashmere di Campi Bisenzio, 58 dipendenti) in questi giorni da parte dell’azienda.

MASSA – Sarebbe stato sotto l'effetto della cocaina Pietro Pelliccia, l'uomo di 40 anni che all'aba dio oggi è piombato con il suo furgone su un gruppo di anziani che stava attraversando l'Aurelia sulle strisce pedonali, alle porte di Massa, uccidendone due e lasciandone in fin di vita un terzo.

PISA – Malore sulla torre pendente per un turista giappone se di 63 anni. L'uomo, nonostante i tentativi di rianimarlo messi in atto sul posto, non ha più ripreso conoscenza.

FIRENZEPer tre giorni consecutivi Firenze sarà la capitale del Melanoma con il Congresso internazionale "Melanoma & Non-Melanoma Skin Cancer: Hot Topics 2018".

FIRENZE – Sono in arrivo nuovi cuccioli alla Scuola Cani Guida per Ciechi di Scandicci.

FIRENZE - Uno studio firmato da un team dell’Università di Firenze e dell’ospedale pediatrico Meyer rivoluziona le conoscenze sul danno renale acuto, dimostrando come la capacità rigenerativa del rene sia limitata e confermando che le cellule staminali rappresentano un importante target terapeutico. 

MASSA - E' di una donna morta e un uomo deceduto poco dopo in ospedale e 3 feriti il bilancio di un incidente stradale accaduto questa mattina a Massa sull'Aurelia. Un furgone adibito al trasporto di medicinali ha travolto un gruppo di anziani che stava aspettando l'arrivo del pullman per partire per una gita turistica.

MONTIGNOSO (Massa Carrara) – Prima hanno scassinato la porta d'ingresso, poi hanno svuotato gli estintori e quindi hanno dato fuoco a un mucchio di carta e cartone.