TOSCANA

Giovedì, 11 Ottobre 2018 14:48

Firenze, inseguito dalla polizia inciampa su una turista

Lo spacciatore è stato arrestato e la turista portata al pronto soccorso

FIRENZE - Controlli della Polizia di Stato di Firenze nel pomeriggio e nella serata di ieri.

Equipaggi delle Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine Toscana, con l’ausilio dell’Unità cinofila antidroga, si sono concentrati sulle principali piazze e parchi cittadini.

Verso le 17, agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura hanno notato in Largo Alinari un giovane cittadino senegalese che, dopo essere uscito da un locale all’angolo con piazza Stazione, si è incamminato con una certa fretta verso piazza Indipendenza.

Accortosi della presenza dei poliziotti, il 26enne senegalese ha tentato di fuggire verso via nazionale, travolgendo una turista cinese di 47 anni e disfacendosi anche di un grosso involucro in nylon.

Raggiunto dagli agenti, ha opposto una viva resistenza per cercare di sottrarsi all’arresto.

All’interno dell’involucro gettato durante la fuga erano presenti quasi 22 grammi di hashish che gli sono costati l’arresto per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente e per resistenza a pubblico ufficiale.

La 47enne turista cinese ha riportato lievi contusioni al polso ed alla testa medicate al Pronto Soccorso di Santa Maria Nuova.

Verso le 21, poi, un cittadino serbo di 26 anni è stato arrestato in quanto destinatario di un mandato di arresto internazionale per associazione criminale dedita alla produzione ed al traffico di sostanze stupefacenti. Il cittadino serbo, rintracciato dagli agenti delle volanti in un hotel in via di Ricorboli, si trova ora nel carcere di Sollicciano a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Sempre nel corso dei controlli, alla Fortezza da Basso un 23enne nigeriano è stato denunciato per minacce e resistenza a pubblico ufficiale, in quanto ha tentato di sottrarsi al controllo dei poliziotti.

Due invece le denunce per violazione della normativa sul soggiorno: la prima - in piazza Sant'Ambrogio - ha riguardato un cittadino tunisino di 27 anni, mentre la seconda - in via Carducci - un 49enne tunisino.

Complessivamente, 53 le persone identificate.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.