TOSCANA

Venerdì, 15 Marzo 2019 15:09

Rifiuta la droga: minacciata e sequestrata in auto

Due 35enni arrestati dai carabinieri

FIRENZE - Più di una volta la donna ha chiesto di accostare l'auto e farla scendere: non voleva comprare la cocaina che le stavano offrendo insistentemente. E così è stata sequestrata.

E' successo questa notte quando la centrale operativa del 112 ha ricevuto la telefonata della vittima, una 44enne tossicodipendente, che era riuscita a comporre il numero di emergenza lasciando attivo il cellulare.

E così i carabinieri hanno sentito la donna parlare del fatto che voleva scendere dall'auto, che non voleva comprare la droga, che aveva paura e che voleva tornare a casa.

La Panda è stata intercettata da una pattuglia del Nucleo radiomobile dei carabinieri in via Pratese, nella piazzola del distributore Esso. A finire in manette per sequestro di persona e detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio due persone: E.A.N,  marocchino di 35 anni, irregolare sul territorio e con precedenti, e un suo connazionale, E.B.N.E, 35 anni, regolare sul territorio, con precedenti. 

La vittima aveva incontrato i due al chiosco di panini di Novoli. Le avevano chiesto se voleva comprare della droga ma aveva rifiutato. Poi aveva nuovamente incontrato i due tra via Novoli e via Cecconi che le hanno offerto un passaggio a casa.

La donna aveva accettato ed è in auto che gli spacciatori hanno cercato nuovamente di venderle la cocaina. Lei rifiuta ma loro la minacciano. Le richieste sono ripetute. Lei è in trappola e chiama, senza farsi scoprire, i carabinieri.

I carabinieri hanno intercettato la Panda, liberato la donna e arrestato i due uomini. In auto sono stati trovati e sequestrati 0,9 grammi di cocaina e 1,4 grammi di hashish.

 

 

 

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.