Contenuto Principale

Società della Salute, arrivano i risultati del Sant'Anna: positiva quella della Valdinievole

VALDINIEVOLE - La Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa ha pubblicato i risultati per l’anno 2016 delle Società della Salute e delle Zone Distretto della Toscana.

La Società della Salute della Valdinievole, rispetto al complesso degli indicatori valutati conferma un trend positivo delle sue performance già riscontrato negli anni precedenti.

In particolare, per quanto riguarda le cure domiciliari la SDS della Valdinievole mantiene le prime posizioni e migliora ulteriormente alcuni indicatori; in linea con il suo indirizzo di mantenimento al proprio domicilio dei soggetti fragili, ed evitando, ove possibile ricoveri inappropriati in ospedale o inserimenti in struttura.

I dati confermano che in Valdinievole, rispetto alle altre zone della Toscana, l’attivazione del percorso domiciliare permette minori accessi al pronto soccorso e minori ricoveri ospedalieri. Questo dato trova un ulteriore conferma nel basso tasso di ospedalizzazione per malattie croniche (quali esempio la bronco pneumopatia cronica ostruttiva)confermando ottime performance nel governo della domanda.

A conferma del buon servizio domiciliare offerto in occasione della dimissione ospedaliera di over 75enni si rileva un tempo massimo di 48 ore tra la segnalazione del bisogno ed il primo accesso domiciliare; migliore performance della Toscana.

In Valdinievole si conferma anche per il 2016 la percentuale più alta della Toscana di prese in carico degli over 65 in cure domiciliari con intensità di cura complessa.

Buoni sono poi i risultati sul versante della riabilitazione, della pediatria e della gestione dei dati. Segue ancora un trend crescente il dato relativo all’integrazione ospedale territorio confermando l’ottimo lavoro fatto nel 2016 in questo settore.

Ad una presa in carico e valutazione per l’inserimento in RSA che avviene entro 30 gg non corrisponde sempre una altrettanta buon a performance per l’ammissione in RSA, sempre valutata entro l’arco dei trenta giorni, segnalando così la necessità di intervenire su questo versante .

Rispetto alla domanda di inserimento si evidenziano tempi di attesa lunghi dall’eleggibilità dell’utente per l’ingresso in hospice rispetto all’effettivo ingresso. Con l’aumento a partire dal prossimo mese di Luglio di sei posti letto ( dagli attuali 7 a 13) presso l’hospice di Lamporecchio si prevede un netto miglioramento in questo settore.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna