Contenuto Principale

Marliana, battesimo e cresima per nove migranti

nella foto un momento della cerimonia nella foto un momento della cerimonia

MARLIANA – Battesimo e cresima per nove migranti ospiti a Marliana.

Domenica 18 giugno, nella parrocchia di San Niccolò a Marliana, il vescovo di Pistoia Fausto Tardelli ha celebrato la messa e dato i sacramenti dell’iniziazione cristiana a nove giovani migranti accolti dalla parrocchia e provenienti da Nigeria e Ghana.

Douglas, Lger, Lucky, Lucky, Monday, Stanley, Stephen, Sunday e Uyi, si legge nel comunicato di don Alessandro Carmignani, hanno scelto di ricevere i sacramenti dopo un lungo percorso di catechesi compiuto insieme alle due suore, Mariastella e Paulina (anche loro provenienti dall’Africa, precisamente dalla Tanzania), presenti da alcuni mesi in paese per il servizio pastorale alla comunità marlianese.

“Non di solo pane vive l’uomo: partendo da qui, non chiamando alcuno alla conversione ma piuttosto accompagnando coloro che lo hanno fortemente desiderato, la comunità parrocchiale ha sostenuto questi ragazzi che sono fuggiti dai loro paesi per trovare una nuova terra che potesse dar loro anzitutto quella sicurezza ormai perduta o addirittura mai conosciuta là dove hanno vissuto” ha sottolineato il parroco.

La festa di ieri è stata l’evidenza di un’accoglienza a pieno titolo che ha visto la partecipazione di tutta la comunità di Marliana ormai diventata la loro famiglia” continua Carmignani.

Alla celebrazione erano presenti anche il sindaco Marco Traversari, appena rieletto, e il maresciallo dei carabinieri di Marlina, Massimo Di Grado. Il vescovo durante l’omelia ha ricordato come non si possa utilizzare il dramma di queste persone per cercare un consenso politico a basso mettendola in contrapposizione con la situazione di difficoltà di tante famiglie italiane.

“Occorre piuttosto cercare un’inclusione che possa essere benefica per tutti, dove i poveri diventano il centro dell’azione politica oltre che religiosa. A Marliana ci stiamo provando” conclude Alessandro Carmignani.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna