VALDINIEVOLE
Mercoledì, 11 Luglio 2018 12:30

Agli arresti domiciliari ma continuano a rubare

Individuati dai carabinieri due giovani rumeni: in casa la refurtiva

MONTECATINI – Agli arresti domiciliari il primo, con obbligo di firma il secondo. Ma lo stesso molto “attivi”: avevano infatti nel frattempo rubato un computer portatile, confezioni di profumi e prelevato con una carta rubata.

I carabinieri di Montecatini hanno deferito per questo alla Procura della Repubblica due giovani rumeni , B.M di 31 anni e B.R. di 29, entrambi domiciliati a Montecatini Terme e ben noti alle forze dell'ordine per svariati precedenti. Alla lista dei reati compiuti si aggiungono ora quelli di furto aggravato, ricettazione ed indebito utilizzo di carta di credito

. I carabinieri, dopo aver raccolto una serie di indizi, convinti che nelle loro abitazioni nascondessero varia refurtiva, hanno perquisito le case. E sono venute fuori le “prove” che si aspettavano: un computer portatile, del valore di circa 500 euro, rubato il 29 giugno scorso in un Hotel della cittadina termale e 44 confezioni di prodotti cosmetici, del valore di circa 2000 euro, sottratte 10 giorni fa in un'erboristeria di Montecatini.

I due sono stati anche riconosciuti come coloro che avevano eseguito un prelievo di 600 euro nel giugno scorso con una carta “Postamat” sottratta poco prima a una donna 49enne di Monsummano.

qui vanno inseriti i moduli banner

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.